link-rel

Nel Gennaio del 2005, per combattere il dilagante fenomeno dello spam, Google decise di introdurre l’attributo rel nofollow ai link. Questo indica agli spider che si tratta di un collegamento di cui non tener conto nell’ambito del posizionamento organico e nella conseguente generazione delle serp.

Nuovi attributi Link Rel: Sponsored e UGC

L’attributo rel stabilisce in maniera univoca la relazione tra la risorsa collegata ed il documento a cui fa riferimento. Oltre al nofollow esiste ovviamente anche l’attributo follow che viceversa segnala al crawler che quel link è degno di nota e va considerato come risorsa utile al posizionamento.

Se hai dimestichezza con il web, avrai sicuramente sentito parlare del Pagerank, l’algoritmo creato da Google con lo scopo di valutare l’autorevolezza di un sito web. Anche se al giorno d’oggi ha perso molto della sua importanza, questo nel corso del tempo ha influenzato notevolmente i vari processi che regolano il posizionamento di un sito.

Volendo genralizzare anche se non è del tutto corretto, possiamo affermare che un attributo follow “passa” il suo valore al fine di aumentare il Pagerank; viceversa un attributo nofollow non ha valore in tal senso e non viene preso in considerazione dai motori di ricerca.

Ma poichè i meccanismi che si celano dietro agli algoritmi di Google sono in continuo aggiornamento, l’azienda di Mountain View ha reputato che questi 2 tag al giorno d’oggi non sono più sufficienti per catalogare i milioni di link presenti sul web.

Ecco perchè pochi giorni fa Google ha annunciato 2 nuovi attributi del rel=”nofollow”: Sponsored e UGC; vediamo più in dettaglio quali sono le differenze ed i cambiamenti che questi possono apportare nell’ambito della progettazione di una campagna di link building.

L’attributo rel=”sponsored”

Deve essere utilizzato per identificare i collegamenti dal proprio sito verso l’esterno che hanno carattere pubblicitario o commerciale.

L’attributo rel=”ugc”

UGC è l’acronimo di User Generated Content e dovrà essere usato per indicare i collegamenti interni ad un sito web come ad esempio i commenti di un blog oppure i post all’interno di un forum.

Per quanto riguarda invece il rel=”follow” l’aggiornamento algoritmico non ha portato con sè nessun cambiamento; dunque sarà possibile continuare a contrassegnare i link con questo tag senza problemi.

Link Building strategie ed il significato di link

E’ sempre utile tenere a mente che tutti gli attributi (Follow, Nofollow, Sponsored e UGC), vanno considerati come suggerimenti e non come una direttiva. Google infatti li utilizza insieme a tutti gli altri fattori di ranking, per determinare il posizionamento di qualunque sito internet. Ecco perchè non è detto che un link nofollow non possa comunque trasmettere autorevolezza ad un sito.

Un link è un oggetto cliccabile che ci consente di passare da una pagina web ad un’altra. Visivamente possono apparire come come immagini, testo o pulsanti e si classificano in link interni o esterni a seconda della loro destinazione finale che può essere rispettivamente su una pagina interna all’attuale sito che stiamo navigando, oppure su un’altro sito.

La migliore strategia di link building che è possibile attuare, è basata sulla creazione di una rete di link naturali e diversi tra loro. Utilizzando i vari attributi, variando l’anchor text e la pagina di destinazione, sarà più facile posizionare le nostre keywords.

Se dunque ti stai domandando come fare link building per evitare di incorrere in penalizzazioni, da oggi dovrai preoccuparti anche dell’utilizzo di questi nuovi attributi che Google ci ha messo a disposizone.

Altri aspetti da conoscere sui nuovi Tag Google

Se lavori nell’ambito della SEO, devi sapere che è possibile usare anche più attributi contemporaneamente e che non c’è necessità di cambiare gli attuali link poichè Google continuerà a considerarli come prima.

Il nofollow diventerà un suggerimento a partire dal 1 marzo 2020, pertanto ti resta ancora un po’ di tempo per abituarti al cambiamento imposto da Google.

nuovo-logo-total-web

1
Assistenza clienti
Ciao,
Clicca sulla freccia per parlare con noi
Powered by